Ambulatorio Veterinario Fiocco Scalvi Verona

Alimentarista per cani, una figura professionale molto importante.

Il nutrizionista per cani, è un veterinario che ha studiato e fatto un percorso specialistico preciso, volto ad integrare le sue competenze mediche, con quelle della nutrizione.

Può essere un medico veterinario, oppure un biologo specializzato.

Mi chiamo Dott.ssa Esther Romano, ho il ruolo di alimentarista per cani, presso l’ambulatorio Fiocco-Scalvi di Verona.

Perché dovresti decidere di nutrire il tuo cane con una dieta casalinga, piuttosto che dargli un alimento industriale?

Quali sono i vantaggi della dieta casalinga per i tuoi cani?

L’abitudine alla comodità del mangime e le grandi campagne pubblicitarie che le case mangimistiche offrono, ci hanno sempre fatto pensare che quella fosse la soluzione migliore per loro.

In realtà non è proprio così.

Gli alimenti che entrano come freschi in un mangime, escono come crocchette, con modificazioni profonde delle loro componenti nutritive ed è impensabile che possano essere il meglio per il nostro pet.

Ciò che è davvero salutare è cercare di rispettare la sua natura di animale che, se potesse scegliere come mangiare, certo non si aprirebbe una scatoletta o un sacchetto di palline.

Il rischio però più grande, se si decide di nutrire il proprio pet con una dieta casalinga è il fai da te.

Infatti, se è vero che gli alimenti industriali hanno spesso proteine di scarsa qualità (derivati di carne e pesce) e quantità esagerate di cereali (indispensabili per fare le crocche e non necessarie, se non dannose per lo stomaco e la salute dei cani) è anche vero che, nella maggior parte dei casi, hanno un bilanciamento corretto di componenti che non rischiano di creare carenze o eccessi (non sempre però).

Quando si decide di affrontare una nutrizione fresca, cucinata in casa, c’è la necessità di dare tutti i componenti necessari all’animale, variando nel modo adeguato la dieta, dando ingredienti correttamente bilanciati, integrando con microelementi nelle dosi giuste, senza creare eccessi o carenze.

Il ruolo del veterinario nutrizionista del cane.

Il suo compito può essere anche preventivo, per tutte quelle malattie dell’apparato urinario, che sono state dimostrate essere strettamente legate ad una scorretta alimentazione.

O ancora terapeutico, soprattutto nelle malattie allergiche e nelle intolleranze sempre più spesso legate all’alimentazione industriale.
E’ solo attraverso la dieta fresca (chiamata privativa, cioè solo ad esempio, carne di maiale, solo di bovino ecc ecc) infatti che si può pensare di risolvere e capire esattamente a cosa è intollerante il nostro animale.

Somministrando con certezza assoluta solo un alimento alla volta, per esclusione si può capire cosa scatena il problema.

Ma esistono altre situazioni in cui l’alimentazione è fondamentale: nell’obesità o eccessiva magrezza per malassorbimento. A volte è stata risolutiva anche in casi di disturbi del comportamento.
In tutte queste situazioni, un mangime industriale non riesce ad essere sufficientemente specifico per il soggetto singolo, che avrà quindi bisogno di essere alimentato con una dieta personale.

Quali sono gli svantaggi di una dieta casalinga?

In realtà non ne esistono.
Dal punto di vista economico, il costo di mangimi di livello medio alto, hanno costi al chilo decisamente superiori rispetto all’acquisto di ingredienti freschi.
I supermercati oggi consentono di acquistare materie prime a prezzi accettabili.
Inoltre il risparmio in spese veterinarie compensa ampiamente l’eventuale costo in più.

Dal punto di vista del pet, ha certamente una aspettativa di vita migliore e più duratura (cosa non da poco, considerando che vivono molto meno di noi purtroppo).

Anche il tempo da impiegare per la dieta, non è esagerato.

Sarà sufficiente una mezz’ora alla settimana da dedicare all’organizzazione, porzionatura e congelamento delle razioni da dare poi nel tempo.
Io consiglio di somministrare il pasto due volte al giorno, dovrai solo ricordarti di scongelarlo per tempo.

Insomma, non ci sono molte scuse.

Se ami il tuo pet, dovresti pensare a come alimentarlo nel modo più corretto e se questo significa perdere 10 minuti di tempo in più, pensa a quanto tempo ti dedica lui ogni giorno…